Statua del Cristo Redentore

Opera bronzea di Vincenzo Jerace, commissionata da Papa Leone XIII, fusa a Napoli e trasportata in Sardegna via mare. Inaugurata il 29 Agosto 1901 in occasione della prima Sagra del Redentore. La sola statua senza piedistallo supera i 4 metri di altezza e pesa circa 2 tonnellate. Nonostante le dimensioni ila composizione mantiene un’impressione di leggerezza attraverso il panneggio svolazzante, sul cui lembo si regge la figura del Risorto con la croce innalzata. Sul palmo della mano benedicente, rivolta verso la città di Nuoro, è possibile leggere la dedica scritta dall’artista alla moglie:” A Luisa Jerace, morta mentre il suoVincenzo la scolpiva”. Dietro il piede destro del Cristo si scorge il volto di un bimbo, rappresenta  il candore dell’umanità che al cospetto di Dio è come un bambino. Il 29 agosto di ogni anno vi si celebra una messa solenne che conclude una sagra ricca di fascino soprattutto per la sfilata dei costumi, canti e balli tradizionali a cui partecipano tutti i paesi della Sardegna.

Print Friendly, PDF & Email

Scultura bronzea

Ulteriori Informazioni

  • autore :Vincenzo Jerace
  • citta :Nuoro
  • via :Cima del Monte Ortobene
  • datazione :1901
  • orari :Sempre disponibile
  • ticket :Libero